Evo WA

Evo WA

Evo WA

Evo WA
View
2710
Autore Amelia
Data 21/04/2017

Non solo gli appassionati di nautica ma anche coloro che amano approfondire tutto quello che concerne il bellissimo mondo delle barche, conosceranno abbastanza bene per una serie di ragioni ma anche e soprattutto per la diffusione di un nome così importante e così di qualità, il marchio Evo Yachts.
Ebbene, quelli che amano moltissimo questo marchio sono in fermento per via di una nuova creazione che sta già facendosi apprezzare per una serie di motivi: andiamo a vedere quali sono le sue caratteristiche e cosa differenzia questa "creatura" dalle altre barche.

 

Evo Yachts WA

 

In primo luogo la cosa che sicuramente rende più attraente la Evo WA e molto diversa rispetto alle altre barche a motore, ma soprattutto più innovativa e moderna in confronto alle altre di casa Evo Yachts, è il piano di calpestio, chiamato così proprio dalla stessa Evo Yachts che ne ha resa pubblica la descrizione.
In questo modo, i naviganti avranno le possibilità di camminare liberamente godendosi il panorama dei mari sui quali stanno salpando, e questo ovviamente rende la cosa sicuramente più gradevole anche per gli appassionati di nautica, con la patente apposita, che amano fare lunghi giri in barca per godersi soltanto il panorama.

 

 

Evo Yachts ha puntato anche e soprattutto alla versatilità, alla capacità di fronteggiare molti eventi, ma in particolar modo alle varie funzioni contenute in un'unica straordinaria barca.
Sebbene sia bella, nessuno ha pensato in primo luogo all'estetica, bensì alle mille capacità che possono essere contenute in una barca di modeste dimensioni, comunque non eccessive. La modernità, l'innovazione, sono le due parole d'ordine che contraddistinguono la Evo WA.

 

Evo WA

 

Inoltre, un'altra cosa che conferma l'innovazione come prima cosa nela creazione di questa barca, è il fatto che schiacciando un solo pulsante sarà possibile abbattere i muri ampliando fino a sei metri la lunghezza della nostra barca.

 
Insomma, se non è un capolaoro questo, cos'è?